Gli "oggetti" di Il cacciatore di nazisti


Qualche aiuto in più per l'organizzatore

Nella cena con delitto “Il cacciatore di nazisti” molti personaggi vogliono fuggire dall'Argentina. La prima cosa da fare è pensare quindi ad una linea di confine. Se il luogo in cui organizzate il gioco è una casa con giardino, si può decidere che al di là di una pianta, di un vaso, di un orto, di qualsiasi cosa voi vogliate ci sia il paese straniero e chi attraversa la linea di confine sia al di fuori dell'Argentina. Nessun personaggio lo farà senza prima aver portato a termine gli altri compiti che gli sono stati affidati.
Se il luogo preposto è una casa o un appartamento si deve pensare ad una stanza che rappresenti l'estero, entrando nella quale si è appunto all'estero.

La scheda personaggio di Jason, il surfista, dice che per rapire Klaus Schmidt è necessario seguire le indicazioni fornite dall'organizzatore.
Allora, in primo luogo l'organizzatore spiega che al di là del confine ci sono due bigliettini con la scritta “aereo” e “complici” posizionati da lui stesso. Se il personaggio si impossessa anche di quei due fogli che non saranno comunque troppo nascosti ha portato a termine il suo compito.
Per arrivare al di là del confine però è necessario prima catturare il nazista e farlo salire sull'auto. Il biglietto con la scritta “auto” viene fornito subito al giocatore che dovrà posizionarlo dove preferisce nei pressi del confine. Durante lo svolgimento della cena con delitto dunque il suo compito sarà avvicinare Klaus Schmidt all'auto con l'inganno o con la forza. La prima ipotesi è la migliore perché non è detto che il nazista si faccia trascinare a forza e il personaggio di Jason non sa quali sono gli oggetti che Klaus Schmidt possiede. Potrebbe anche lui essere in possesso di una pistola.
E poi, soprattutto, il rapimento deve avvenire lontano da occhi indiscreti, ovvero gli altri personaggi non devono assistere a un atto di forza e devono scoprire la reale identità del surfista solo dopo che lui avrà portato a termine il compito, quando lui stesso o l'organizzatore potranno rivelarlo.
Jason il surfista quindi dovrà convincere Klaush Schmidt a seguirlo e quando sarà nei pressi dell'auto, recupererà il biglietto con la scritta “auto”, lo mostrerà al nazista e lo obbligherà a salire. Solo lì, lontano da occhi indiscreti, potrà usare un po' di forza. Una volta “saliti” in macchina potrà andare al di là del confine e lì recuperare gli altri due biglietti posizionati dall'organizzatore che gli permetteranno di portare a termine il suo compito.

I personaggi che devono procurarsi documenti falsi o devono rivolgersi alla malavita devono scoprire da soli chi è il personaggio malavitoso.


Gli "oggetti"

Come si legge dalle schede, tutti i personaggi hanno bisogno di portare con sé determinati “oggetti” per poter portare a termine i loro compiti. Ciascuno oggetto viene fornito ai partecipanti ad inizio gioco.

Ma vediamo di analizzarli uno ad uno.


Jason, il surfista, possiede un'autovettura. Quindi un foglietto con la scritta “autovettura”, che non dovrà portare sempre con sé ma che dovrà lasciare nascosto nei pressi del “confine” del paese.
Possiede poi una “pistola”, un libretto degli assegni (“Io sottoscritto...do la cifra di... a....Firma)” ed il tesserino che indica che fa parte dei servizi segreti israeliani (“Mossad. Nome: Gabi Epstein. Servizi segreti isrealiani”).

Il poliziotto Alonso possiede una “pistola”

Soledad Alonso possiede dei gioielli. Sul foglietto si potrebbe scrivere “gioielli pregiati” per invogliare gli acquirenti. Anche perché se il personaggio decide di venderli per ricavare un po' di soldi non deve trattarsi di prodotti di poco valore.
Inoltre la donna possiede la foto che ritrae Gunter Groll in un campo di concentramento. Sul foglietto si potrebbe disegnare un soldato, ai cui piedi dei cadaveri e alle cui spalle la scritta di Auschwitz. Sul volto bisogna scrivere Gunter Groll, ma ai margini del foglio ci deve essere una didascalia che dice “La crudele SS Klaus Schmidt nel campo di concentramento di Auschwitz con alcune delle sue vittime”.

Anche Mercedes Raul possiede una foto. Si tratta di un fotomontaggio che rappresenta Soledad Alonso mentre prende delle mazzette. Sul disegno quindi ci devono essere due figure, una femminile con la didascalia Soledad Alonso, e l'altra maschile che rappresenta un surfista mentre le consegna una busta con la scritta “denaro”.

Karl Grossman possiede un “coltellino” e il libretto degli assegni (“Io sottoscritto...do la cifra di....Firma....). Verrà fornito al partecipante anche un foglietto bianco in cui dovrà scrivere l'odio nei confronti della persona che verrà uccisa.

Michael il surfista possiede una pistola, in quanto agente della Cia. Possiede anche un tabulato telefonico nel quale vengono riportati gli sms compromettenti intercorsi tra il poliziotto Alonso e il governatore Carlos Costante. Il tabulato riporta la data e l'ora in cui è stato inviato il messaggio, il suo testo e il nome del mittente.
es. 15/03 h.15.18 Alonso: “con Schmidt non so più cosa fare, la sua protezione è diventata pericolosa”
15/03 h.16.01 Carlos Costante: “cerca di non mettermi in mezzo”
15/03 h. 16.30 Alonso: “non hai amici che ci possano togliere da questa situazione?”
15/03 h. 16.50 Carlos Costante: “non voglio più parlare di Schmitd, ci sono le elezioni”
15/03 h.17.25 Alonso: “non posso scaricarlo brutalmente, con i suoi soldi ci ho campato”
15/03 h. 17.56 Carlos Costante: “ la mia carriera politica non deve essere rovinata da un macellaio nazista”
Inoltre Michael possiede un contratto da fare firmare al governatore Carlos Costante per l'uso dei pozzi petroliferi argentini da parte degli statunitensi.
“Il sottoscritto Carlos Costante individua negli Stati Uniti d'America degli ottimi partners commerciali e consente alle compagnie petrolifere indicate dal governo degli Usa di trivellare i pozzi petroliferi della provincia di Buenos Aires. Firma.”

Carlos Costante possiede un libretto degli assegni (“Io sottoscritto...do la cifra di... Firma...”)

Paula Casilla possiede un libretto degli assegni e un giornale. Per quanto riguarda il giornale bisogna fornire al giocatore un foglio bianco con il solo titolo La Provincia di Buenos Aires. Sarà il giocatore a riempirlo con le notizie da lui trovate.

Nestor Timballo possiede una pistola e dei documenti vergini da riempire con i dati che gli daranno i suoi “acquirenti”. Bisogna fornire al giocatore dei fogli bianchi che lui compilerà se gli verranno chiesti documenti falsi.

Spiegazioni inerenti i personaggi aggiunti (autore Andrea Guidobaldi)

Nelle schede personaggio dei due agenti della Cia, Michael e Rachel, si invita questi ultimi ad inviare un fax seguendo le indicazioni dell'organizzatore. Quest'ultimo, molto semplicemente, ha nascosto all'interno dell'area gioco un foglio con la scritta "fax". I due agenti lo devono trovare in modo da poter spedire il documento richiesto.

Il foglietto sigillato da aprire solo quando lo dirà l'organizzatore riporta queste indicazioni: "avete capito che la Cia vi ha ordinato di farvi fuori l'un l'altro e che presto manderanno una squadra a fare pulizia nel caso uno dei due sopravviva. Vi sentite traditi dal vostro paese e decidete di dileguarvi, ma vi servono documenti falsi per sparire dalla circolazione. L'alternativa è affidarvi alla protezione del governo o della Polizia Federale Argentina, che potrebbero decidere di proteggervi in cambio di intelligence."

L'organizzatore quindi potrebbe decidere di dare una conclusione diversa alla vicenda.

E sempre l'organizzatore potrebbe fornire a Jason, l'agente del Mossad, questo messaggio: "la CIA ha inviato sul sito una coppia di spie di cui non si fida, individuale e determina se possono rivelarsi una fonte di informazioni collaborativa e attendibile".

 


Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.




Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps hosting Valid XHTML and CSS.

Copyright © 2018 Una cena con delitto a casa tua!. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.