Gli "oggetti" di Il giocatore di pallone

 

Gli “oggetti”

 

Come si legge dalle schede, tutti i personaggi hanno bisogno di portare con sé determinati “oggetti” per poter portare a termine i loro compiti. Ciascuno oggetto viene fornito ai partecipanti ad inizio gioco.

Ma vediamo di analizzarli uno ad uno.

Giosuè Luciano possiede una pistola col silenziatore. Occorre scrivere su un foglietto le parole “pistola col silenziatore”. Una volta avvenuto lo "sparo" il personaggio dovrà tenere con sè l'arma o gettarla da qualche parte della casa per evitare che in caso di perquisizioni venga scoperto. L'oggetto, a differenza che in altri omicidi presentati in questo sito non dovrà essere lasciato vicino la vittima perché, come già spiegato nella scheda personaggio, lo sparo deve avvenire a distanza dalla vittima e sarà l'organizzatore a dire a Marrese e agli altri presenti cos'è successo.

Luca Marrese possiede un libretto assegni. Su un foglietto dovrà essere scritto:

“Io Luca Marrese dò a ….... la cifra di........Firma...........”

L'ing. Corsaro possiede un contratto da far firmare al giocatore prescelto. Nel contratto ci sarà scritto:

“La Roma Calcio ingaggia......per l'anno calcistico.....per la cifra di....... Firma del Giocatore.....Firma del Presidente......

Il dott. Gastone possiede una foto compromettente tra Luca Marrese e Sara, la letterina di Passaparola. Sul un foglietto basta scrivere: “foto compromettente tra Luca Marrese e Sara”

Sara, la letterina di Passaparola, possiede una borsetta a tracolla. L'ideale in questo caso è che alla partecipante che interpreta Sara venga davvero data una borsetta da tenere con sé e un fogliettino con la scritta “corda” da lasciare accanto alla vittima.
Se ciò non fosse possibile basterà il fogliettino e se l'ispettore di polizia dovesse essere proprio lontano dalla soluzione l'organizzatore potrebbe dargli dei suggerimenti in modo da fargli pensare che una corda potrebbe essere attaccata anche a un tipico oggetto femminile come una borsa, facendogli capire quindi che il colpevole possa essere una donna.

Ricky Golia possiede la fotocopia di un documento in cui la banca chiede la restituzione del prestito ricevuto dal Presidente della Roma. Nel foglio fornito al partecipante ci sarà scritto:
Fotocopia
Spett. Ing. Corsaro, siamo a chiederle per la terza volta la restituzione del prestito di 50 milioni di euro da lei ricevuti da parte della Banca di Roma. Se ciò non dovesse essere fatto entro 90 giorni dalla corrente comunicazione saremmo costretti a chiederle a titolo di rimborso la proprietà della Roma Calcio, del villaggio turistico “Corsari” sito a Chia, della sua Azienda Petrolitalia. Firma (scegliete voi un qualsiasi nome ndr.) Settore recupero crediti Banca di Roma
Inoltre Ricky Golia possiede anche la copia di un bonifico fatto su un conto delle isole Cayman.
Sul foglietto deve esserci scritto:
Bonifico del valore di 5 milioni di euro dal conto n. 567348699 di proprietà della Roma Calcio presso la filiale Unibank di Roma al conto 03333667686 presso la Bank of Cayman

L'ispettore di polizia Colucci possiede un foglietto con la scritta : “pistola”.

 


Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.




Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps hosting Valid XHTML and CSS.

Copyright © 2018 Una cena con delitto a casa tua!. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.