Gli "oggetti" di Italia - Palestina - Israele


Gli “oggetti”


Come si legge dalle schede, tutti i personaggi hanno bisogno di portare con sé determinati “oggetti” per poter portare a termine i loro compiti. Ciascuno oggetto viene fornito ai partecipanti ad inizio gioco.

Ma vediamo di analizzarli uno ad uno.

Il personaggio dell’hostess Leila possiede tre fiale di droga che hanno l’effetto di far fare a chi le ingerisce qualunque cosa Leila voglia. I tre foglietti posseduti da chi intrepreta l’hostess palestinese riporteranno questa scritta: “fiala di droga. Dopo averla bevuta farai tutto quello che ti dirò e poi non ricorderai niente.”
Dopo che la vittima avrà bevuto da un bicchiere in cui sarà stata “immersa” questa fiala, l’hostess Leila gli mostrerà il fogliettino e così il personaggio sarà nelle sue mani. Portato a termine questo compito, ovvero far fare la telefonata al premier, il personaggio potrà allontanarsi dalla serata, avvisando l’organizzatore, e dopo un tot di minuti (almeno 30) dire di aver portato a termine anche l’altro compito, la liberazione del prigioniero da San Vittore.

Samy Fayad possiede una mappa in cui è segnato il luogo di prigionia di un sergente Israeliano appena rapito. Su un foglietto bisognerà quindi disegnare la Palestina e indicare il punto in cui si trova il rapito.

Il premier Silvano Berra possiede un contratto da fare firmare a palestinese ed israeliani. Con questo contratto il governo italiano si impegna a liberare il terrorista Ahmed Khaled nel caso palestinesi ed israeliani arrivino ad un accordo.

Il contratto potrebbe dire così: “Il governo italiano si impegna a liberare il palestinese Ahmed Khaled, detenuto a San Vittore, nel caso israeliani e palestinesi giungano al seguente accordo: …………………… Firme dei rappresentanti dei tre popoli.................

Il premier Berra possiede anche un assegno: Il Silvano Berra do a ……la cifra di…… Firma

Antonio, la guardia personale del premier, possiede una pistola, quindi un foglietto con la scritta “pistola”.

David Zabesky possiede una pistola ma è anche un esperto di arti marziali.

Ismail Abu, il traduttore, possiede una cintura esplosiva che però non si porta addosso ma dovrà cercarla nelle cucine dove un suo ipotetico compito l’avrà posizionata. Sarà l’organizzatore della serata a posizionarla prima dell’inizio del gioco. Si tratterà di un lungo foglio di carta con scritto cintura esplosiva che il traduttore potrà indossare proprio a mo’ di cintura.

Luca Bianconi possiede una pistola, quindi un foglio con la scritta pistola.

Matilde Carli possiede una foto compromettente tra lei e il premier e una lettera per ottenere una concessione edilizia. Nella foto basta disegnare una figura maschile col nome di Silvano Berra e una femminile col nome di Matilde Carli in atteggiamenti un po’ “spinti”. Per la lettera si potrebbe scrivere:
“ Io Silvano Berra chiede al sindaco di…(nome del paese in cui vivrebbe la Carli) di concedergli il diritto di costruire un…..visti i rapporti di amicizia che ci hanno sempre legati!


 


Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.




Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps hosting Valid XHTML and CSS.

Copyright © 2018 Una cena con delitto a casa tua!. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.