Trama di L'amore per l'arte

I personaggi

Riccardo Buontempo, mercante d'arte

Rossana Buontempo, moglie mercante d'arte

Eleonora Buontempo, figlia mercante d'arte

Rodolfo Castroni, appassionato d'arte

Jessica Fletcher, la signora in giallo

Carlo Portini, assicuratore

Paolo, cameriere del catering

Giacomo, figlio del sottosegretario al governo

Graziella, organizzatrice della cena con delitto


La storia

Riccardo Buontempo è un mercante d'arte con qualche debito di troppo. La sua situazione economica lo spinge ad organizzare il furto di un suo quadro per intascare i soldi dell'assicurazione. Lo aiuta in questa impresa la moglie Rossana, che però fa anche il doppio gioco. Vuole sì che il marito intaschi i soldi dell'assicurazione ma vuole anche che il suo amante, di cui è alquanto succube, riesca ad entrare in possesso del quadro originale.
L'amante, Rodolfo Castroni, è anch'esso un appassionato d'arte ed è presente alla festa di presentazione del quadro organizzata proprio a casa Buontempo. Alla serata è stato invitato anche Carlo Portini, l'assicuratore della famiglia, che essendo a conoscenza dei debiti di Buontempo teme che i due possano organizzare qualche imbroglio. Per questo ha portato con sè, sotto copertura, un investigatore privato presente alla serata come cameriere inviato dalla società di catering.
Tra gli ospiti è presente, a sorpresa, Jessica Fletcher, la signora in giallo. La accompagna Graziella, un'amica dei Buontempo. Jessica Fletcher, arrivata a Milano, ha ricevuto in hotel una lettere anonima che la invitava ad indagare su un pittore scomparso, Tito Stanza, che non è altri che l'autore del dipinto presentato ed esposto in casa Buontempo. La lettera diceva che quel pittore è in realtà un imbroglione e che non ha mai dipinto un quadro. Di fronte a questa missiva la signora in giallo, sapendo che l'amica Graziella sarebbe stata presente alla serata, si è fatta invitare.
Tito Stanza, benchè ufficialmente abbia fatto perdere le tracce di sè, è alla festa con le sembianze di Giacomo, ipotetico figlio di un sottosegretario al governo. Riccardo Buontempo ha accettato la richiesta di invito per non inimicarsi il padre politico. Tito Stanza ha organizzato la sua presenza alla serata per due motivi: perchè vuole chiedere altri soldi a Buontempo dato che le sue quotazioni sono salite alle stelle e il quadro gliel'aveva venduto a basso prezzo e per chiedere scusa alla sua ex fidanzata, Eleonora, figlia dei Buontempo e vera autrice dei dipinti di Tito Stanza. La ragazza glieli aveva regalati quando ancora si frequentavano. Ed è proprio Eleonora ad aver inviato la lettera anonima alla Fletcher senza naturalmente aspettarsi di trovarsela in casa.

 


Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.




Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps hosting Valid XHTML and CSS.

Copyright © 2018 Una cena con delitto a casa tua!. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.